Dr. Giuseppe Caruso

Artrocentesi

Consiste nell’introduzione di un ago in una cavità articolare con l’obiettivo di rimuovere liquidi in eccesso, prevalentemente essudati infiammatori.

La presenza di questi liquidi determina infatti dolore locale e ridotta motilità articolare. Spesso all’artrocentesi può seguire l’infiltrazione locale con steroidi o acido ialuronico al fine di rimuovere il processo flogistico nell’articolazione in oggetto e, allo stesso tempo, apportare dall’esterno il maggior componente del liquido sinoviale, dotato di viscosità ed elasticità.

Molto spesso infatti in patologie articolari reumatologiche, traumatiche e degenerative la quantità di acido ialuronico fisiologicamente presente diminuisce, con conseguente compromissione della funzione articolare.

Indicazioni: sinoviti, emartri, idrarti.

Controindicazioni: infezioni o malattie della pelle nell’area di iniezione.

Logo