Dr. Giuseppe Caruso

Agopuntura

AgopunturaConsiste nel trattamento terapeutico mediante infissione di aghi in determinate parti del corpo. Il nome è da attribuire ai Gesuiti della Missione scientifica francese a Pechino nel secolo XVII.

Il meccanismo d’azione utilizza particolari zone disseminate in diversi territori della pelle per operare, a distanza, sui vari organi e loro relative funzioni.

Per la medicina orientale tutti i fenomeni fisiologici e fisiopatologici (le malattie) sono il risultato dell’energia in tutte le sue modulazioni. La medicina occidentale ha ammesso l’esistenza di una corrente di energia all’interno del corpo umano fin dal 1900.

Si tratta di una corrente elettrica con impulsi di 50 millivolts per millesimo di secondo con la velocità di 100 metri per secondo (360 Km/ora). E’ la stessa velocità con la quale una sensazione arriva al cervello e con la quale il cervello invia impulsi alla periferia. In Medicina Fisica Riabilitativa si sfrutta l’azione antalgica, antiflogistica e decontratturante che l’infisione degli aghi su particolari "punti motore di stimolazione o di elettrostimolazione" determina, non solo per l’effetto meccanico diretto ma anche per un effetto chimico dovuto a liberazione di endorfine (sostanze analgesiche prodotte dall’organismo).

L’agopuntura può essere associata all’elettrostimolazione (elettro-agopuntura) mediante l’applicazione di correnti elettriche a bassa frequenza agli aghi infissi.

Indicazioni: artrosi cervico-dorso-lombare, cervico-brachialgie, lombo-sciatalgie, cefalee, nevralgie, epicondiliti, epitrocleiti, tendinopatie.

Controindicazioni: ipotensione.

Logo