Dr. Giuseppe Caruso

Iontoforesi

IontoforesiE' un procedimento che  utilizza campi elettrici bipolari per trasferire molecole di farmaci idrosolubili attraverso la cute dove è presente una infiammazione sub-acuta o acuta. Il farmaco penetra nei tessuti ad una profondità di oltre un centimetro. In particolare esiste un sistema autonomo di iontoforesi che utilizza un dispositivo elettrico applicato ad un cerotto contenente una batteria ultrasottile di 80 milliAmpère il quale permette la migrazione del farmaco e quindi la penetrazione di quest’ultimo nella cute.

IontoforesiQuesto sistema è indolore e pratico perché consente al paziente di svolgere comodamente le proprie mansioni quotidiane e dà la possibilità all’operatore di applicare altre terapie fisiche durante una seduta. Il dispositivo elettrico inoltre, preparato appositamente dal terapista con farmaci specifici per il singolo paziente, dietro consiglio specialistico fisiatrico, ha una efficacia di 24 ore e ciò permette di creare nella zona trattata un deposito di farmaco sottocutaneo, con effetti terapeutici maggiori rispetto a quelli tradizionali. 

Indicazioni: patologie di tipo muscolare ed osteo-articolare di origine degenerativa o post-traumatica - artrosi, artriti, distorsioni, mialgie, lombosciatalgia, cevicobrachialgia, strappi muscolari, traumi sportivi da stress capsulo-legamentoso.

Controindicazioni: dermatiti, ferite, allergie da farmaco, vasculopatie, epilessia, gravi disturbi cardiaci, pace maker,  allergie cutanee, ipersensibilità al farmaco specifico.

Logo